Vincolo di mandato: chi non lo vuole?

Italia, maggio 2018: un motore da gara vede la luce.

Un’idea che di colpo ha reso vecchie tutte le istituzioni della Repubblica Italiana rivelandone la pressoché totale inefficienza a rappresentare la volontà popolare si è finalmente presentata al mondo.

La sovranità appartiene al popolo“. Articolo 1 della Costituzione italiana.
Ti senti sovrano tu?

Ebbene tutto questo può cambiare.
Ecco perché la Vecchia Italia sta nascondendo la nascita di questa idea, che seppur malamente incarnata in un suo surrogato, il “contratto di governo“, ha avuto già la forza di produrre scenari mai visti.
La più lunga crisi di Governo della storia repubblicana, al termine della quale, il Presidente della Repubblica dà l’incarico ad una minoranza, e che minoranza (la solita), rifiutando di far nascere il Governo che più al mondo si è avvicinato alla promessa credibile di un vincolo di mandato.

Un rifiuto che non solo va oltre le funzioni della Presidenza della Repubblica (la nomina di un Ministro è atto sostanzialmente governativo e formalmente presidenziale: il Presidente della Repubblica deve evitare, con la sua firma, di integrare un reato di alto tradimento o di attentato alla Costituzione) ma è colpevole davanti alla storia.

Mattarella infatti poteva essere ricordato come il Presidente che con la sua firma diede la vita al primo Governo formatosi per dare più concreta applicazione all’articolo 1 della Costituzione e invece passerà alla storia come il Presidente che gliel’ha negata preferendo piuttosto la creazione dell’ennesimo governo tecnico.

Nulla di più lontano da quanto auspicato dal Primo Articolo.

Questo motore da gara fa tremare chiunque pensi di cavalcare questa moto brutale.
Accelerazioni che stuccano il fiato e curve che ti fanno urlare.

E questo è solo il prototipo…

Ne vedremo delle belle.

Un’idea che potrebbe riportare valore al territorio e dunque non può trovarci indifferenti come motociclisti e come uomini.

Stai attento a non farti ingannare da nessuno.
Il vincolo di mandato è qui! E gli stanno a cuore solo le promesse, non altre chiacchiere.


E’ semplice. E’ prestazione pura.

Togliete quelle carrette dalla pista e provate un vero bolide!